Mutb, quella voglia di correre

E così se ne va un’altra giornata di sport, di corsa in montagna, di trail.
Bella come sempre. Questa anno impreziosita da un vento gelido in vetta da far ghiacciare il sudore della maglietta nei momenti più critici.

Pronti e via, al castello inizia questa ultima avventura, con l’amico Oswo a farmi compagnia i primi km per poi andarsene sul percorso lungo, un Fluido pimpante quest’anno in versione atletica, anno scorso era speaker… Ed una Enza serissima in versione competitiva garaiola come non si è mai vista, dove neanche i bravissimi fotografi lungo il percorso son riusciti a fermarla per una posa flash! Ci penserò io a rallentarla nel finale e nelle discese dove una volta scivolavavo meglio ma questa è un’altra storia…

Si scende subito e quest’anno si evita il tappo a inizio corsa, purtroppo se ne forma uno consistente a tre/quattro km sui sentieri, per il resto corsa veloce, deliziato dalle due salite sul monte Maddalena. Io ho fatto il percorso corto. Azzeccate le modifiche all’inizio e alla fine, dove si predilige tratti di sentiero a scapito dell’asfalto che portava al castello. Ottima l’organizzazione e bello il terzo tempo, in compagnia di vecchi amici.

Cade il tramonto e ci si avvia a casa chiudendo l’annata competitiva, con la sola nota dolente del volto triste di Enza per essere arrivati una manciata di secondi dopo il tempo dell’anno scorso, ma se si considerano le revisioni al percorso ne si deduce che siamo andati pressappoco come 12mesi solo faticando meno in salita… Passata la tristezza si pensa ad un 2019 più consistente nelle competitive, nonostante l’età avanzi ma la voglia di fare no e finalmente chiudendo questi ultimi mesi fra in monti con andatura soft…

 

Questa voce è stata pubblicata in Trail. Contrassegna il permalink.