Sky del Canto

Forse non è proprio una Sky, dove ci aspetta passaggi tecnici, ma bisogna dire che il percorso da trail è fantastico. Sempre su sentiero, sali e scendi di continuo. Sentieri belli e molto corribili.
Il bello di questo tracciato è forse nella scelta delle salite. La prima costante, poi le altre due più docili e corte ed infine l’ultima al cardiopalma. E in quella se non hai allenamento o hai esagerato prima, paghi alla grande il conto. Ma una volta svettato, scendi in picchiata fino al traguardo, così che i ricordi della fatica su quei strappi pian piano va svanendo.
Un punto sull’organizzazione. Ottima nel complesso, percorso ben tracciato sia in gara che tutto l’anno. Il team di Alessandro lo tiene pulito e segnato per 365 giorni all’anno. Wuster&birra all’arrivo e per finire un bella doccia fresca tonificante per i muscoli provati. Bella la maglietta e buono il pasta party.
Complimenti alla Carvico skyrunner. Io li promuovo a pieni voti. Bravi… 🙂

Questa voce è stata pubblicata in Skyrace. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento